Atelier del Paesaggio

Il giardiniere ha la mani occupate e lo spirito libero

Green Bunker – The Buckminster Fuller Challenge 2013

Lascia un commento

Le città e le campagne dell’Albania sono punteggiate da un gran numero di bunker inutilizzati, 500.000 circa, costruiti per volere del regime di Enver Hoxha (1908-1985). Il team si propone di ‘ripensare’ a queste presenze post-belliche e di trasformarle in padiglioni verdi, giardini botanici per tutelare la biodiversità naturale e culturale del paese.

L’Urban Herbarium è un sistema di verde flessibile, replicabile in diversi contesti urbani dove è forte l’esigenza di riqualificare spazi di degrado ed è necessario un nuovo impulso per ridefinire il tessuto verde dei spazi pubblici. Per questo progetto abbiamo scelto un caso emblematico come i Bunker in Albania.

In Albania si trovano ovunque piccole e medie fortificazioni militari, costruite a difesa del territorio durante il regime quarantennale di Hoxha, che ha governato il paese dalla fine della seconda guerra mondiale fino alla sua morte. Il regime ha mantenuto costantemente lo stato di emergenza e di chiusura del paese rispetto al resto del mondo e i bunker per la popolazione albanese sono un amara eredità, sono la rappresentazione concreta di questo loro isolamento, non solo fisico ma sopratutto psicologico.Temendo un’invasione dai suoi ex alleati sovietici o dalla NATO, Hoxha aveva dotato il paese di circa 750.000 bunker di cemento armato e ferro, 1 ogni 4 abitanti circa 24 unità ogni chilometro quadrato, cresciuti come funghi grigi si trovano sui confini, dalle montagne alla costa, spuntano nei quartieri delle città, nei campi agricoli, sulle spiagge.

green_bunker_a-4

green_bunker-1

Annunci

Autore: baguza2012

ATELIER DEL PAESAGGIO è nato nel 2010 in occasione del Master in Paesaggio del Comune di Milano. Il gruppo ha collaborato per la progettazione di diversi siti, per la rigenerazione di spazi urbani marginali e zone semi-abbandonate, preferendo l'uso di specie autoctone e a bassa manutenzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...