Atelier del Paesaggio

Il giardiniere ha la mani occupate e lo spirito libero


Lascia un commento

Alveari Urbani – Milano Design Week – Expo2015

GREEN ISLAND 2015. ALVEARI URBANI, propone presso Atrio Stazione Garibaldi di Milano, progetti creativi di oltre 40 artisti dal mondo, installazioni verdi, canto dell’ape regina, aperitivi Bio a base di miele e molto altro.

Il programma parte dalla settimana di Milano Design Week fino agli inizi dell’estate per Expo in Città. Si tratta del maggiore evento urbano dedicato al mondo delle api e degli impollinatori, alla biodiversità e al miele come nutrimento completo e naturale.

Progetti d’artista e di designer propongono nuove arnie pensate per installazioni creative e posizionate in giardini pubblici e negli spazi verdi della città.Un’importante riflessione culturale sul rapporto uomo-ambiente, che parte dell’opera delle api, in un percorso inedito tra arte ed ecologia.

alveari_urbani_save_the_bees

20150414_132313~2

Arnie d'artista_Terraggio1

20150411_155508


Lascia un commento

Bees – Jardins de Métis 2015

Protagonisti del progetto BEES sono le api con il loro ronzio, insetti impollinatori indispensabili alla propagazione delle specie vegetali e alla salvaguardia della biodiversità del pianeta. Il progetto propone un percorso in mezzo a un prato fiorito con un andamento fluido. Le essenze vegetali scelte attirano le api e creano un’armoniosa fioritura durante tutto il periodo dell’esposizione, con un’alternanza di colorazioni bianche, gialle, viola, blu. Nel prato sono installate diverse arnie disposte a varie altezze su pali di betulla.
Bees_Metis_01_atelier del paesaggio


Lascia un commento

Le Jardin du Cuckoo – International Garden Festival Allariz 2015

Le Jardin du Cuckoo attiva una serie di cinguettii e onde sonore che vengono emesse dalle decine di piccoli cuckoo-sculture disseminati nella parcela N.3, fluttuanti su lunghi pali a seconda dell’intensità del vento. Gli effetti sonori sono resi possibili dalla particolare collocazione, studiata appositamente per creare giochi musicali suggestivi, all’interno di un contesto artistico e naturalistico di particolare interesse. I vari boschetti di bamboo permettono inoltre di filtrare una luce d’intensità variabile, per creare l’impressione visiva di vere e proprie finestre sul giardino sonoro.

allariz_281014_low


Lascia un commento

Green Globes – Art Verona

I ‘Globi Verdi’ ideati per l’ingresso di ArtVerona, sono strutture temporanee, mobili e agili, in grado di segnare e valorizzare il percorso d’ingresso alla manifestazione fieristica, senza oscurarne l’architettura e le biglietterie pre-esistenti. Le strutture, create con elementi semplici ed ecosostenibili tipo i tondini di ferro laccati di rosso e contornati da una fitta vegetazione rampicante, sono facilmente smontabili e riproponibili in diverse modalità e situazioni. Nella loro ideazione ci siamo ispirati alle forme del globo, con le sue traiettorie, così come l’arte e la cultura sono in grado di diffondersi nell’universo. Un rimando anche ad elementi del territorio come l’Arena di Verona (globo capovolto), alla tradizione vivaistica locale e alla coltivazione di uve.
I ‘GREEN GLOBE’, proposti di due dimensioni posso inoltre essere utilizzati come piccoli chioschi mobili, info point, spazio laboratorio, spazio espositivo per l’esterno.
green_globes_atelier del paesaggio


Lascia un commento

Concorso Internazionale progettazione Cavalcavia Bussa Milano

In collaborazione con Arch. Danilo Annoscia e Arch. Nicla Dattomo

Il progetto parte dalla necessità di operare in relazione a un’ampia area asfaltata, per creare luoghi che favoriscano l’incontro di diverse categorie di cittadini, nella condivisione di interessi comuni e nello sforzo di realizzare un progetto collettivo. La principale caratteristica della nostra proposta per il Cavalcavia Bussa è leggerezza, mobilità, essenzialità; un insieme di suggerimenti tecnici e paesaggistici, solo per accompagnare il percorso già avviato di partecipazione attiva dei cittadini.
La planimetria dell’area d’interesse è stata sovrapposta a una maglia geometrica, un pattern che identifichi un’identità forte, un modulo organico e mutante, generato a partire dal tessuto cellulare vegetale, per la trasformazione del cavalcavia in area verde e spazio collettivo. Il cambiamento sarà graduale, con esiti aperti e modificabili, pensato a seconda dell’uso che di volta in volta ne vorrà fare la comunità locale, assecondando i tempi e le stagioni della natura, con la crescita di piante e lo sviluppo di vegetazione spontanea e autoctona, che liberamente insedierà gli interstizi disponibili.

planimetria generale e viste prospettiche

planimetria generale e viste prospettiche

prospetti e sezioni di prrogetto

prospetti e sezioni di prrogetto


Lascia un commento

Adotta un’aiuola – Aiuole di Corso Como Milano

 Il Comune di Milano – Settore Verde Pubblico, ha messo a disposizione un percorso di riqualificazione degli spazi pubblici insieme ai cittadini . In questa occasione ATELIER DEL PAESAGGIO in collaborazione con GREEN ISLAND e OLTRE IL GIARDINO, ha realizzato il percorso verde di Corso Como Milano, con specie vegetali a bassa manutenzione e basso consumo idrico, oltre ad installazioni d’arte. Zona centrale e pedonale, Corso Como è il più ampio comminamento ‘slow’ della città che unisce piazza Gae Aulenti a Piazza Duomo.Tra le specie utilizzate: Carex testacea punteggiati dalle fioriture di Echinops ritro, a modulare l’alternanza di forme strutturate (buxus) con forme morbide e ricadenti (carex), oltre a Phormium tenax associato alla vaporosa Muhlenbergia capillaris e agli svettanti fiori di Echinacea purpurea.
L’importanza degli spazi verdi nella complessa realtà urbana di oggi, sia da un punto di vista sociale che del concetto stesso di paesaggio, è da sempre al centro delle ricerche di AdP.

adotta il verde_1

 


Lascia un commento

Herbario en Carretilla – International Garden Festival Allariz 2014

La nostra proposta per il tema ‘Garden of Plenty’ evidenzia un approccio bucolico e festoso, caratteristico delle manifestazioni popolari contadine presenti in numerose regioni della Spagna, come i culti arborei o vegetali che risalgono ai miti agrari e ai rituali benaugurati nelle antiche comunità contadine.

Il progetto ‘HERBARIO EN CARRETILLA’ desidera ispirarsi al Paese della Cuccagna, mitico luogo di delizie, d’abbondanza e di libertà, dove viene soddisfatta sia la gioia spirituale che il benessere corporale, e prende riferimenti dalle antiche Feste Popolari legate al mese di Maggio, che sottolineano la tendenza di alcune comunità a recuperare i valori originali della propria identità culturale.

Nel progetto gli elementi verticali fanno da supporto a folte piante rampicanti (Ipomea purpurea), bastoni in legno naturale colorati di rosso, quale accenno per ricordare l’Albero di Maggio che viene sacrificato ogni anno per favorire la crescita della vegetazione all’arrivo della Primavera.

herbario_en_carretilla_rid